Mercato Immobiliare della logistica da record in Italia nei primi sei mesi del 2021

In Italia si è assistito a un nuovo record per l’asset class logistica nel mercato immobiliare che, con i 575.000 mq assorbiti nel secondo trimestre, raggiunge un volume totale da inizio anno pari a 1,2 milioni; si tratta del valore più alto di sempre e in crescita del 40% rispetto al primo semestre 2020. Lo rivelano i dati elaborati dal Team Research di Cbre Italy che precisano come a guidare la domanda siano gli operatori e-commerce e retail omnicanale, responsabili del 56% dell’assorbimento.  

Nel primo semestre, i mercati secondari hanno interessato il 31% dell’assorbimento totale, grazie al significativo contributo dei magazzini superiori a 50.000 mq. Si è inoltre consolidata la domanda di last mile nei mercati primari, raggiungendo quota 28% sul totale delle operazioni.

“Le prospettive sono quelle di una crescita importante della domanda di spazi per tutto il 2021 e oltre, con crescente penetrazione nei mercati secondari e ulteriore consolidamento della domanda last mile ,soprattutto nei mercati primari” fanno sapere da Cbre.Le buone performance di assorbimento degli sviluppi speculativi mostrano una forte attrattività del segmento, per il quale i prossimi mesi rappresenteranno una prova di maturità”.  

Stabile il prime rent (rendimenti degli immobili migliori) a 57 €/mq/anno. Gli ottimi volumi di takeup (occupazione) mantengono la percentuale di superfici sfitte ai minimi storici, con valori tra i più bassi in Europa.

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy