Hines investe 300 milioni per realizzare un parco logistico a Vigasio

Hines ha annunciato un investimento del valore di 300 milioni di euro, attraverso il fondo Vicus I gestito da Prelios Sgr, per la realizzazione di un parco logistico a Vigasio, in provincia di Verona.
L’operazione, spiega la società di real estate, rientra “nell’ambito di una joint-venture strategica di natura finanziaria con un importante player internazionale di private equity per investire un totale di 600 milioni di euro sul mercato italiano della logistica”.
Nel dettaglio il nuovo polo sarà sviluppato in due fasi: la prima, che prevede un investimento di 120 milioni, porterà alla realizzazione di quattro edifici su una superficie di 200.000 metri quadrati entro il 2023. La seconda fase prevede un ulteriore investimento di un massimo di 180 milioni di euro.  Gli immobili saranno realizzati secondo i criteri previsti dalla certificazione Leed Gold.
Hines ha aggiunto che l’operazione rientra in una strategia più ampia dell’azienda nel segmento della logistica, in base alla quale la società ha già sviluppato una piattaforma di oltre 380.000 metri quadrati di superficie e che include investimenti effettuati a Bologna, in area Castel San Pietro, e in altre aree dell Nord Italia con tre immobili a Tortona, Brescia e Montichiari. Incluse queste operazioni già messe a segno, l’obiettivo della società è di finalizzare investimenti complessivi di un miliardo di euro sulla logistica in Italia entro il 2022. “Hines guarda con molto interesse a questa asset class” ha confermato Mario Abbadessa, Senior Managing Director & Country Head della divisione italiana della società – e “punta a divenire un player di riferimento in Italia sia per volumi che per innovazione dell’approccio di investimento”.
Secondo l’operatore ad oggi il mercato si caratterizza per una domanda in forte crescita, spinta anche dall’e-commerce, da “un vacancy rate che si attesta al 2,1% e da tassi di rendimento particolarmente interessanti” e in particolare l’area del Nord Est attualmente copre il 15% del totale dei metri quadrati affittati a livello nazionale.
Tornando in particolare all’operazione di Vigasio, Hines ha precisato di essere stata assistita da Ey per gli aspetti fiscali, dagli studi Freshfields Bruckhaus Deringer per quelli legali, da Dla Piper per gli aspetti regolamentari e di structuring e da Dentons per il town planning, mentre le attività di natura tecnica sono state seguite da Progeca e Gva si è occupata degli aspetti commerciali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI SUPPLY CHAIN ITALY

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy