Un militare esperto di logistica anche per il ‘dopo-Figliuolo’

Anche la terza fase della campagna vaccinale d’emergenza contro il Covid 19 vedrà alla guida un militare esperto di logistica. Il nome individuato come quello del successore del Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, che a sua volta aveva rilevato l’incarico dall’ex amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, è quello del Maggior Generale Tommaso Petroni. Ufficialmente il suo ruolo sarà diverso, perché, stando a quanto reso confermato oggi da una nota del Governo, Petroni assumerà dal 1 aprile il ruolo di Direttore dell’Unità per il completamento della campagna vaccinale, che nascerà contestualmente allo scioglimento della Struttura Commissariale per l’emergenza.

Indicato per l’incarico dal ministro della Difesa Lorenzo Guerrini, Petroni per la verità già ricopre da un anno il ruolo di responsabile dell’area logistico-operativa della struttura commissariale diretta finora da Figliuolo. Il suo cv è comunque ricco di altre esperienze e competenze nell’ambito della logistica e dei trasporti.
Nato nel 1962, Petroni si è laureato in Tecnologie Industriali Applicate alla Sapienza, e presso la stessa università ha conseguito un master in Management della Logistica. Un altro, in Studi Internazionali Strategico Militari, l’ha ottenuto presso il Centro Alti Studi della Difesa di Roma, Università Luiss Guido Carli ed Università degli Studi di Milano.
Dall’ottobre 2018 all’aprile 2021 ha svolto gli incarichi di capo reparto Trasporti e capo reparto Materiali nell’esercito occupandosi della gestione di tutti i trasporti nazionali ed internazionali a supporto di enti e reparti. In precedenza ha prestato servizio come Capo Ufficio Armamento presso il Comando Logistico dell’Esercito e Capo Ufficio Logistico presso il Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito in Roma. Dal 2006 al 2009 è stato inoltre Capo Sezione pianificazione logistica presso il Rapid Nato Deployable Corps di Valencia, in Spagna
Durante le missioni svolte durante la sua carriera si conta anche l’incarico di Capo delle operazioni ferroviarie presso il Comando Nato Kfor in Kosovo, ricoperto nel 2001.

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy