Al via la realizzazione di un polo logistico pharma a Castelnuovo di Porto

Con la piantumazione simbolica del primo albero, Prologis ed Engineering 2K hanno celebrato lo scorso 14 maggio, insieme alle istituzioni locali, l’avvio dei lavori che porteranno alla nascita di un polo logistico dedicato al settore farmaceutico a Castelnuovo di Porto, a nord di Roma. L’immobile build-to-suit, di classe A si estenderà su 32.000 metri quadrati ospitando diverse aree magazzino a temperatura controllata e uffici. Il primo cantiere, spiegano le società, sarà avviato a giugno, mentre il primo edificio del parco saranno ultimati secondo le previsioni a distanza di un anno.
Decisamente particolare il contesto che lo ospiterà. Il polo, il cui progetto ha ovviamente ricevuto il benestare della Sovraintendenza alle Belle Arti, sorgerà infatti in corrispondenza di una cava di tufo di epoca romana, abbandonata da oltre un ventennio e la sua costruzione prevede opere compensative come la creazione di un parco agricolo di circa 2 ettari con affaccio sulla Valle del Tevere nonché l’avvio di un’area di scavo archeologico nei pressi del futuro immobile.
Lo stesso edificio, ha spiegato Antonio Schinardi, amministratore delegato di Engineering 2K Spa,
sarà realizzato “impiegando materiali al 95% riciclabili” e con tinte per la colorazione delle facciate esterne “in linea con i colori presenti nell’ambiente circostante”. Altre caratteristiche significative saranno la presenza di uno sprinkler, un impianto fotovoltaico, l’utilizzo di Led per l’illuminazione interna ed esterna nonché la presenza di aree verdi in copertura.
Soddisfatto per l’avvio del progetto anche il sindaco di Castelnuovo di Porto, Riccardo Travaglini, che ha commentato: “È con grande emozione che dopo 40 anni il Comune di Castelnuovo di Porto torna a rilasciare permessi a costruire per l’insediamento di un polo produttivo ed incassa oltre un milione di euro di oneri extragettito”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI SUPPLY CHAIN ITALY

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy