Maxi-shopping di ultimo miglio per Prologis: 32 immobili rilevati in Italia

Prologis ha annunciato di avere rilevato un maxi portafoglio di immobili logistici da Crossbay, operatore specializzato in strutture di ultimo miglio.
Il pacchetto comprende 128 strutture (più sei nuovi sviluppi), per una superficie complessiva di 1,14 milioni di metri quadri, situati in sette paesi europei.

Tra questi anche l’Italia, presente con 32 immobili 32 prevalentemente concentrati su Milano e Roma, più altri diffusi sul territorio nazionale.

L’operazione, ha precisato Prologis, è stata realizzata per conto di Prologis European Logistics Fund (Pelf) del valore di €1,585 miliardi, e “si inserisce nella strategia di investimento del fondo mirata ad ampliare il proprio portafoglio immobiliare urbano infill, che dopo l’acquisizione aumenterà di circa il 54%”.

“Questa acquisizione sottolinea la nostra capacità costante di fornire ai clienti location logistiche urbane di alta qualità e opportunità che vanno ben oltre il settore immobiliare, in prossimità di aree densamente popolate per rispondere alle esigenze di crescita”, ha commentato Ben Bannatyne, presidente di Prologis Europe. “Con la costante crescita dell’e-commerce, gli spazi in prossimità di centri densamente popolati acquisiscono per i nostri clienti un’importanza crescente.”

Gli altri immobili rilevati nell’operazione si trovano nei Paesi Bassi (Amsterdam e Rotterdam), in Spagna ((Madrid e Barcellona), in Germania (Norimberga e Berlino), in Francia (Parigi), in Belgio (Bruxelles) e in Polonia (Lodz).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI SUPPLY CHAIN ITALY

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy