Scivolano ancora i noli container Cina – Italia: -19% nell’ultima settimana

Scivolano sempre più in basso le tariffe per il trasporto di via mare di container. Nell’ultima settimana, a fronte di un calo medio sulle otto rotte più battute a livello mondiale del 10% (a 4.014 dollari), il tonfo più pesante è quello osservato sulla Shanghai – Genova. Sulla tratta, secondo le rilevazioni di Drewry, la quotazione media per l’invio di un box da 40’ è infatti ora di 5.216 dollari, inferiore del 19% a quella della scorsa settimana (pari 1.203 dollari in meno).

Una fotografia che però potrebbe già essere datata: secondo fonti di mercato raccolte da SHIPPING ITALY, quotazioni intorno ai 5mila dollari per le spedizioni Cina – Italia erano già state osservate la scorsa settimana, ed è quindi possibile che il valore medio rimandato ora dalla società di analisi in questo nuovo report ancora non rifletta ulteriori crolli recenti.
Da rilevare inoltre che, prendendo per buone (o meglio, per aggiornate) queste tariffe, allo stato attuale risulterebbe più conveniente spedire box dal Far East nel Mediterraneo che nel Nord Europa. Secondo il report di Drewry il costo di un invio da Shanghai a Rotterdam è infatti ora pari a 5.441 dollari (in calo del 10% sui 6.027 della scorsa settimana), quindi superiore di 225 dollari a quello di una spedizione dal porto cinese verso Genova.

Osservando il report, si nota inoltre come anche gli altri cali importanti riguardino le tratte in export da Shanghai. Il costo delle spedizioni di container da 40’ verso Los Angeles è ora in media di 3.283 dollari (in calo del 13%), mentre quello verso New York scende del 5% a 7.278 dollari. In sostanziale stabilità (ovvero con una variazione dello 0% rispetto all’ultima settimana) le tariffe per l’invio di box sulla Rotterdam – Shanghai (1.003 dollari), sulla New York – Rotterdam (1.252 dollari) e sulla Los Angeles – Shanghai (1.282 dollari). Unica a recuperare terreno, la rotta transatlantica da Rotterdam a New York, i cui costi nell’ultima settimana sono cresciuti in media del 4% a 7.038 dollari.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI SUPPLY CHAIN ITALY

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy