Nel 2023 al via il nuovo corridoio doganale ferroviario Trieste – Villach

Tra le novità per il 2023 di Rail Cargo, operatore del trasporto merci parte delle ferrovie austriache, ci sarà anche l’attivazione di un corridoio doganale ferroviario tra il porto di Trieste e lo scalo inland di Villach- Fürnitz, nella regione austriaca della Carinzia.

Ne ha parlato, in occasione della conferenza stampa annuale di Rcg, l’amministratore delegato del gruppo Andreas Matthä, durante la quale ha voluto anche lanciare il messaggio che “la ferrovia è rilevante per gli approvvigionamenti e il sistema dell’economia”.In futuro, recita una nota dell’operatore, Villach “riceverà uno sbocco sul mare e diventerà la porta d’ingresso per le merci provenienti da tutto il mondo in entrata nell’Ue”.

Per il prossimo anno, Rail Cargo ha inoltre fatto sapere di avere in programma anche altre iniziative interessanti, tra cui l’inaugurazione, già fissata per il 1 gennaio 2023, di una filiale a Shanghai, che supporterà lo sviluppo della rotta del Corridoio Centrale (Kazakistan-Azerbaigian/Georgia-Mar Nero-Romania-Europa Centrale), nonché la costituzione, durante il primo trimestre, di una impresa ferroviaria serba che effettuerà collegamenti con Turchia e Grecia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI SUPPLY CHAIN ITALY

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy