La logistica di Pregis si insedia nell’interporto di Livorno

L’interporto di Guasticce ha accolto tra i suoi nuovi inquilini Pregis, azienda specialista del food service che opera per i settori ristorazione e HoReCa.

A partire da maggio la società, attiva con 8 filiali nonché numerosi magazzini e transit point su tutto il territorio italiano, dispone nello scalo intermodale, situato a poca distanza dall’interporto di Livorno, di un impianto da 3.250 posti pallet, con celle a -20/-30 °C per una capienza complessiva di quasi 13mila metri cubi, accessibile tramite un’area a temperatura controllata. Il magazzino, dotato di 5 porte “dock-house” di carico/scarico, un piazzale dedicato di 7mila metri quadrati e 200 metri quadrati di uffici, è stato inoltre dotato di pannelli fotovoltaici.

“Da un punto di vista operativo, questa struttura presenta anche i vantaggi di un deposito doganale privato, grazie alla concessione della Dogana di Livorno” ha commentato l’amministratore delegato Bruno Gentilini. “Questo ci permette di stoccare la merce senza importarla, procedendo alla nazionalizzazione e al commercio solo al momento opportuno”. La nuova apertura, ha aggiunto Gentilini, si inserisce in un piano di potenziamento logistico che consolida il percorso di crescita del nostro gruppo, con cui Pregis punta a una maggiore efficienza e a una riduzione dell’impatto ambientale delle operazioni.

Attiva già dal 1960, Pregis ha sede a Riva del Garda e filiali a Galliate (in provincia di Novara), Capriate (Bergamo), San Bonifacio (Verona), San Vito al Torre (Udine), Cesena, Chiesina Uzzanese (Pistoia) e Sant’Omero (Teramo).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI SUPPLY CHAIN ITALY

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy