Gruber Logistics scende in acqua in Nord Europa

Gruber Logistics intende sfruttare le potenzialità della navigazione fluviale, un ambito in cui ha acquisito competenza grazie alla recente acquisizione della tedesca Universal Transport e quindi della sua controllata Züst & Bachmeier Project GmbH, specializzata in project cargo. Quest’ultima in particolare ha tra i suoi punti di forza un terminal ‘trimodale’ situato sul porto fluviale di Norimberga.

La società altoatesina ha fatto sapere di avere già gestito direttamente alcune spedizioni “sfruttando le buone connessioni” dei “più grandi fiumi europei”, ma di avvertire la necessità di un piano più ampio. A questo scopo, ha svelato di avere richiesto al governo tedesco e ai caricatori del paese di elaborare un progetto per promuovere la navigazione interna. Non è noto al momento se l’azienda intenda sviluppare questa modalità di trasporto anche in Italia o altrove.

Come riferito dal sito tedesco Verkehrs Rundschau, un esempio di trasporto ‘europeo’ via fiume è stato realizzato lo scorso settembre dall’azienda con la spedizione di due impianti in acciaio di 25 e 36 tonnellate in Belgio e Regno Unito. L’invio, gestito dalla controllata ceca di Universal Transport, ovvero Universal Transport Praha, ha previsto il passaggio da Bratislava sul canale Reno – Meno – Danubio verso il mare del Nord. La spedizione belga è arrivata direttamente a destinazione all’impianto industriale cui era destinato via fiume. La consegna verso il destinatario britannico, curata da Züst & Bachmeier, ha invece richiesto passaggi ulteriori, incluso un ultimo trasferimento via camion.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI SUPPLY CHAIN ITALY

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter di Supply Chain Italy